• gestione-directory-linux

    Gestione delle directory in Linux

    Come muoversi all’interno del file system Linux nella gestione delle directory.

    Nell’articolo dal titolo “Il file system di Linux” abbiamo preso visione delle regole per la creazione di file e directory su Linux, abbiamo esplorato il file system e la sua struttura gerarchica, abbiamo fatto la conoscenza dei comandi pwd e pwd. Adesso andremo ad approfondire gli altri comandi per la gestione delle directory.

     

    Creazione di una directory

    Per creare una nuova directory in Linux si utilizza il comando mkdir. La sua sintassi è:

    mkdir nome_directory

    Ad esempio, se volessi creare la cartella work nella directory corrente (/home/os):

     

    Copia di una directory e del suo contenuto

    Per effettuare la copia di una directory e del suo contenuto (file e sottocartelle) si usa il comando cp con l’opzione di ricorsione -r. La sintassi  è la seguente:

    cp -r directory_di_origine directory_di_destinazione

    Ad esempio, se volessi copiare la cartella script che si trova nella directory corrente (/home/os) nella directory sorgenti:

    Questo comando copia ricorsivamente tutti i file contenuti dalla directory di origine (script) a quella di destinazione (sorgenti). Quindi avremo /home/os/sorgenti che conterrà le stesse sottodirectory e gli stessi file della directory /home/os/script.

    linux-copia-directory

    Se la cartella di destinazione non esiste, mediante il comando cp -r viene creata e subito dopo copiati i file e le eventuali sottodirectory. Se invece la directory di destinazione (sorgenti) esiste, il comando crea una copia della directory di origine al suo interno, quindi avremo /home/os/sorgenti/script che conterrà le stesse sottodirectory e gli stessi file della directory /home/os/script.

     

    Spostamento o rename di una directory e del suo contenuto

    Per effettuare uno spostamento di una directory e del suo contenuto (file e sottocartelle) si usa il comando mv con l’opzione di ricorsione -r. La sintassi  è la seguente:

    mv [opzioni] directory_di_origine directory_di_destinazione

    Ad esempio, se volessi spostare la cartella script che si trova nella directory corrente (/home/os) sotto la directory sorgenti:

    Questo comando sposta tutti i file contenuti dalla directory di origine (script) a quella di destinazione (sorgenti), sotto la directory script. Quindi avremo /home/os/sorgenti che conterrà la directory script e tutte le stesse sottodirectory e gli stessi file che prima facevano parte della directory /home/os/script e che adesso non esiste più.

    linux-spostamento-directory

    Cancellazione di una directory vuota

    Per effettuare una cancellazione di una directory che non contiene file e sottocartelle, si utilizza il comando rmdir. La sintassi  è la seguente:

    rmdir nome_directory

    Ad esempio, se volessi cancellare la cartella log che si trova nella directory corrente (/home/os/sorgenti/script) sotto la directory log:

    Oppure:

     

    Cancellazione di una directory e del suo contenuto

    Per effettuare una cancellazione di una directory e del suo contenuto (file e sottocartelle) si usa il comando rm con l’opzione -rf. La sintassi  è la seguente:

    rm -rf nome_directory

    Ad esempio, se volessi cancellare la cartella script che si trova nella directory corrente (/home/os) sotto la directory sorgenti:

    Il comando non chiede conferma, quindi attenzione a quello che si cancella.

     

    Occupazione dello spazio di una directory

    Per controllare quanto spazio occupa una directory e il suo contenuto (file e sottocartelle) si usa il comando du con eventuali opzioni. La sintassi  è la seguente:

    df [opzioni] nome_directory

    Ad esempio:

    linux-comando-du

    Le opzioni più utilizzate sono le seguenti:

    • -a: fornisce le informazioni sull’occupazione di ciascun file
    • -s: fornisce le informazioni solo sul totale complessivo
    • -h: fornisce le informazioni utilizzando KByte, MByte e GByte (rispettivamente K, M e G)

    Ad esempio:

    linux-comando-du-opzioni-ah

     

    Giulio Cantali – IT Consultant

    Creatore di Database Master, il primo percorso per diventare esperti di database

Lascia un commento

Se vuoi condividere la tua opinione, lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi: HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code class="" title="" data-url=""> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong> <pre class="" title="" data-url=""> <span class="" title="" data-url="">